Estratti da Life After Theft #28

lat

Surely whatever cosmic power was keeping Kimberlee hostage here on earth would understand a little creativity in this instance. But thrift stores still turned around and sold stuff, cheap or not. I had a better idea. We were headed to a homeless shelter. I’d looked up the closest one.
It wasn’t very close.
Granted, I wasn’t completely sure what a bunch of homeless people were going to do with designer clothes and fashion accessories, but I heard silk is warm.

Di certo qualunque potere cosmico stesse trattenendo Kimberlee come ostaggio qui sulla terra avrebbe apprezzato un po’ di creatività. Ma i negozi dell’usato prendevano ancora le cose e le rivendevano, scadenti o care che fossero. Avevo un’’idea migliore. Avremmo dato tutto ad un centro di accoglienza. Avrei controllato la strada per quello più vicino.

Non era molto vicino.

Lo ammetto, non ero completamente sicuro di cosa se ne sarebbe fatto un gruppo di senza tetto di abiti firmarti e accessori di moda, ma avevo sentito che la seta teneva caldo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...