Estratti da Earthbound (-23)

earthboundfull

“Look at this,” he says, tilting a small, framed painting up for me to see. It’s clearly done by the same artist as the others on the table, but this one is much smaller and it’s the only one we’ve found in a frame. It’s of a yellow house nestled in a grove of trees that are about halfway through the autumn change. “I bet it’s the house he was killed in.”
“He wasn’t killed there.” The words are out of my mouth before I have a chance to consider them.
I gape at Benson—how did I know that?—and reach for the painting. As soon as my fingers touch the brittle edges of the oil paint, I’m bombarded by an avalanche of distorted images and blended sensations.
“It was a trick,” I manage to say as the barrage of sensation breaks my focus. My fingers wrap around the frame, gripping it tighter as words pour from my mouth and I can almost feel Quinn again, somewhere in the distortion and noise, but I’m nearly deafened by a scratching buzz, blinded by billowing fog.

 

 

“Guarda qua” dice, facendo oscillare un piccolo quadro incorniciato davanti a me. È stato chiaramente fatto dallo stesso artista che ha fatto quelli sopra al tavolo, ma questo è molto più piccolo ed è l’unico che ho trovato incorniciato. Raffigura una casa gialla in un boschetto di alberi che sono a metà del cambio stagionale autunnale. “Scommetto che è la casa in cui è stato ucciso.”

“Non è stato ucciso lì.” Le parole escono fuori dalla mia bocca prima ancora che abbia il tempo di pensarci su.

Guardo Benson a bocca aperta – come facevo a saperlo? – e afferro il quadro. Come le mie dita toccano i bordi fragili del quadro ad olio, sono bombardata da una valanga d’immagini distorte e sensazione tutte mescolate.

“Era un trucco” riesco a dire appena la fila di sensazioni spezza la mia concentrazione. Le mie dita avvolgono la cornice tenendola stretta mentre le parole escono fuori dalla mia bocca e posso quasi sentire Quinn di nuovo, da qualche parte nella distorsione e nel rumore, ma sono quasi assordata da un ronzio graffiante, accecata da una nebbia che ondeggia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...